Omaggio all’Engadin Festival
Heinz Holliger, oboe
Kanon Miyashita, violino

Martedì 10 agosto 2021 | ore 19.30
Hotel Reine Victoria | St.Moritz

Dominik Sackmann in dialogo con Heinz Holliger e Claudio Chiogna 
(nella serie «Engadin leben» dell'Institut für Kulturforschung Graubünden)

concerto 
free seating

Omaggio all’Engadin Festival

Heinz Holliger è uno dei «più influenti demiurghi e visionari del nostro tempo» (Laudatio per lo Schweizer Grand Prix Musik 2015). Si impegna come nessun altro per rendere internazionale la scena musicale della Svizzera. E dai suoi esordi come solista d'oboe è sempre stato ospite delle «Engadiner Konzertwochen», come il Festival si chiamava a quei tempi. Nell'occasione dell'anniversario torna a rendere omaggio al Festival e alle persone che negli anni gli hanno dato un volto. I fondatori Ernst Schulthess, pastore di Silvaplana, e suo fratello Walter Schulthess, agente musicale e compositore, riuscirono nell'impresa di portare in Engadina artisti di rango internazionale. Poco prima Walter Schulthess era già stato fra i cofondatori delle Musikfestwochen di Lucerna e come agenti di concerti aveva un'eccezionale rete di contatti nel mondo musicale. Clara Haskil, Dinu Lipatti, Edwin Fischer, Pierre Fournier e molti altri vennero a suonare in Engadina e attirarono anche ospiti di rilievo come Hermann Hesse. Prima del concerto Heinz Holliger e Claudio Chiogna, che a suo tempo fu alla guida del Festival, raccontano in dialogo col musicologo Dominik Sackmann la storia del Festival. La giovane violinista Kanon Miyashita interpreta insieme a Jan Schultsz musiche di Walter Schulthess.

Programma

Musiche di Walter Schulthess e altri