Patricia Kopatchinskaja, violino
Polina Leschenko, pianoforte

Venerdi 10 agosto 2018 | 20.30
Chiesa francese, St. Moritz
 
Concerto CHF 70 | CHF 50
free seating
 

Biglietti

Programma

Ludwig van Beethoven (1770-1827): Sonata per violino e pianoforte Nr. 5 in fa maggiore Op. 24 «Primavera» (1800/01)
Béla Bartók (1881-1945): Sonata Nr. 2 per violino e pianoforte Op. 76 (1922)
György Kurtág (*1926): 3 Pezzi Op. 14E per violino e pianoforte (1979)
Johannes Brahms (1833-1897): Sonata Nr. 3 in re minore Op. 108 (1886/88)

 

 

 

Biografia

Patricia Kopatchinskaja è una delle violiniste migliori e più originali del presente. «Io sono quello che sono. Ci vuole il coraggio di essere se stessi. Altrimenti non c'è bisogno di noi. Di che cosa ha mai bisogno il mondo? Siamo sommersi di cose. Tutto dipende da questa capacità di autonomia», dice lei.
Portare nella musica e sul palcoscenico la propria individualità, con tutti i suoi spigoli e le sue durezze, è per lei la cosa più importante di tutte: «Sul palcoscenico è come se io volessi condividere qualcosa di molto prezioso. C'è dentro tutta la mia vita, con i miei errori, le mie colpe e i miei interrogativi». Insieme con la sua pianista, Polina Leschenko, suona a ogni concerto come se vedesse la partitura per prima volta – con gli occhi curiosi di un’esploratrice.