Belcea Quartet

Corina Belcea, violino
Axel Schacher, violino
Krzysztof Chorzelski, viola
Antoine Lederlin, violoncello

venerdì 9 agosto 2019 | ore 20.30
Chiesa San Gian | Celerina

concerto
CHF 70 | 50
free seating

biglietti

Programma

Ludwig van Beethoven (1770-1827): Quartetto per archi n. 16 op. 135
Béla Bartók (1881-1945): Quartetto per archi n. 6 in re maggiore Sz 114
Ludwig van Beethoven: Quartetto per archi n. 8 in mi minore op. 59 n. 2 «Razumovsky»

 

In questo momento non c'è alcun ensemble in grado di superare il Quartetto Belcea. Suona nelle più prestigiose sale da concerto di tutto il mondo: a Londra, New York, Parigi o Vienna. Fondato 25 anni fa da quelli che allora erano studenti del Royal College of Music di Londra, il Quartetto nel frattempo si è fatto un proprio trust, con il quale sostiene le giovani formazioni. In Engadina i quattro musicisti eseguono opere cruciali nella letteratura musicale cameristica: i quartetti per archi di Bartók costituiscono il fondamento del repertorio quartettistico del primo Novecento e quanto ai quartetti di Beethoven, come dicono gli stessi artisti del Belcea, rappresentano la meta ultima di ogni formazione quartettistica, per così dire il Santo Gral di questo repertorio.